Collabora da molti anni con il Festival Puccini di Torre del Lago, dove ha diretto MADAMA BUTTERFLY, EDGAR, TOSCA, GIANNI SCHICCHI, SUOR ANGELICA e L’ELISIR D'AMORE. La sua produzione di MADAMA BUTTERFLY, disegnata da Kan Yasuda e dalla stilista Regina Schrecker, è la più acclamata e longeva nella storia del Festival: è stata rappresentata a Torre del Lago nel 2000, 2002, 2003, 2004, 2010, 2012 e 2016. Premio Fuji per il migliore evento dell’anno culturale Italia Giappone 2001, è stata presentata a Tokyo, Nagasaki, Kobe, a Baltimora, al Maifestspiele di Wiesbaden e nuovamente in Giappone presso il Bunka Kai Kan Theatre e per l’Expo di Aichi nel 2005.

 

EDGAR, scelto nel 2008 fra i titoli per l’inaugurazione del nuovo teatro di Torre del Lago in concomitanza con i 150 anni dalla nascita di Giacomo Puccini, è stato votato dal pubblico quale miglior spettacolo della 54° edizione del Festival.

 

Ha diretto TURANDOT a Porto Alegre e a Montevideo, TOSCA a Seoul e a Lima, GIANNI SCHICCHI all’Opera di Damasco e LA BOHÈME al Teatro Manuel di Malta, MADAMA BUTTERFLY a Pisa, Ferrara e a Sulmona dove ha poi portato in scena RIGOLETTO. Altre produzioni a Seoul, Lima, Montevideo, Bergen, Arezzo e a Malta comprendono LA TRAVIATA, DON CARLO, RIGOLETTO, CAVALLERIA RUSTICANA, LUCIA DI LAMMERMOOR, PAGLIACCI, LE NOZZE DI FIGARO, DON GIOVANNI e IL BARBIERE DI SIVIGLIA. Fra i titoli meno frequentati del repertorio operistico si ricordano LE CONVENIENZE TEATRALI di Donizetti, BASTIAN UND BASTIENNE di Mozart,  LA BELLE HÉLÈNE di Offenbach, L’ORMINDO di Cavalli e LA SERVA E L'USSERO di Luigi Ricci.

 

 

Nel 2018 Vivien Hewitt ha diretto La Bohème per Sugi Opera a Seoul, Madama Butterfly per il Festival Puccini di Torre del Lago, Il Barbiere di Siviglia e Madama Butterfly per il Teatro Carlo Felice all'Arena del Mare di Genova, Tosca per il Teatro Aurora di Gozo, Lucia di Lammermoor al Teatro Magnani di Fidenza e il di Mascagni al Teatro Goldoni di Livorno.

Ha ripreso il Rigoletto del Teatro Carlo Felice al Festival di Lubiana e ha messo in scena La Strega Marzapane, spettacolo per ragazzi basato su Humperdinck al Teatro Comunale di Modena.

 

Una regista conosciuta per il suo expertise pucciniano, ama spaziare nel repertorio e approfondire molto la recitazione. Ha firmato oltre sessanta produzioni operistiche in prestigiosi teatri in undici paesi tra l'Europa, Stati Uniti, Asia e America Latina. Spesso ha ideato anche i costumi, le scene e le luci.

Nata in Irlanda, vive a lavora in Italia dal 1981 quando intraprese, giovanissima, gli studi specialistici in storia sociale del teatro lirico presso l'Istituto di Studi Verdiani di Parma.

 

I suoi recenti spettacoli comprendono CAVALLERIA RUSTICANA al Festival Illica, MADAMA BUTTERFLY al Arts Center di Seoul con Sugi Opera e al Festival Puccini, IL BARBIERE DI SIVIGLIA al Teatro Argentina di Roma, TOSCA all’Yonsei Arena a Seoul, THE FAIRY QUEEN a Firenze con MMF/Ensemble San Felice e RIGOLETTO sempre al Seoul Arts Centre. Interessata alle performances in situazioni atipiche e nei luoghi storici, ha diretto inoltre LA BOHÈME, Quadro II al Caffè Momus nella cornice dello storico Gran Caffè Margherita di Viareggio e TOSCA nella Villa Bonaparte di Compignano e per la riapertura di Villa Argentina a Viareggio.

Vivien Hewitt

Ha diretto opere contemporanee come SNOW WHITE di Luigi Zaninelli al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino con la direzione di Michele Mariotti e PINOCCHIO di Natalia Valli al Festival Puccini. Ha lavorato con artisti quali ino Machaidze, Liana Alexanyan, Daniela Dessì, Ghena Dimitrova, Cecilia Gasdia, Amarilli Nizza, Hui He, Liping Zhang, José Cura, Vincenzo La Scola, Salvatore Licitra, Stefano Secco, Andrea Bocelli, Aquiles Machado, Luis Lima, Juan Francisco Gattell, Leo Nucci, Rolando Panerai, Sherrill Milnes, Luca Salsi, Giorgio Zancanaro, Nicola Ghiuselev e Erwin Schrott.

 

Come docente di arte scenica ha tenuto numerosi Masterclass e ha collaborato con il Mascagni Opera Studio di Livorno, EOS Opera Ensemble del Teatro Carlo Felice di Genova, Maggio Formazione - Opera Futura, l’Accademia del Festival Puccini, Illica Opera Stage di Castell’Arquato, Opera Network di Firenze e per i corsi dell’Istituto Nazionale Tostiano dedicati a Mozart e al ‘700 Italiano.

 

Ha affiancato il grande baritono Rolando Panerai nella realizzazione di LA BOHÈME (1994) e GIANNI SCHICCHI (1993) per il Festival Puccini, GIANNI SCHICCHI, IL CAMPANELLO DELLO SPEZIALE (2012) e RIGOLETTO (2013) per il Teatro Carlo Felice di Genova, LA BOHÈME (2012) e IL TROVATORE (2013) per il Festival Illica di Castell'Arquato, di cui è attualmente Direttrice Artistica.

 

Si è dedicata allo studio della storia socio-economico dell’opera, è autrice dei testi I TEATRI DI LIVORNO TRA ILLUMINISMO E RISORGIMENTO (1994) e CARUSO, PUCCINI E IL GOBBO FIAMMIFERAIO (2002), monografie commissionate dal Comune di Livorno. La guida LA TERRA DI PUCCINI con le fotografie di Angelo Ceresa, nasce invece nel 1991 per creare un itinerario turistico culturale attraverso i luoghi pucciniani.

 

Regista e sceneggiatrice di documentari e video, ha collaborato alla mostra NESSUN DORMA all’Opera Nazionale di Beijing (2010) e al Pearl Opera House di Guangxhou (2011), oltre a PUCCINI AL CINEMA a Torre del Lago per le celebrazioni Puccini 150 (2008).

© 2015 Vivien Hewitt's website